check_arptables: script Nagios per verificare lo stato di arptables_jf

In questo post ho discusso della configurazione di LVS in modalità Direct Routing. Tale configurazione richiedeva l’installazione e la corretta configurazione di arptables_jf per la gestione delle richieste ARP dirette ai frontend. Adesso vedremo come verificare l’effettivo funzionamento del suddetto applicativo attraverso l’NMS open source per eccellenza, Nagios.

nagiosCreazione dell’eseguibile e configurazione dell’NMS

Il codice bash che ho creato per effettuare i controlli sullo status di arptables_jf è il seguente:

#!/bin/bash

host=$1
warning=$2
critical=$3

usage="check_arptables <host> <warning> <critical>"

if [ -n "$host" ]; then

        if [ -n "$warning" ];then

                if [ -n "critical" ];then

                        if [ "$warning" -lt "$critical" ];then

                                echo "UNKNOWN: warning has to be greater than critical"
                                exit 3;

                        else

                                output=`sudo arptables -L | grep -v Chain | grep -v target | wc -l`

                                if [ "$output" -le "$critical" ];then

                                        echo "CRITICAL: total number of rules is $output";
                                        exit 2;

                                elif [ "$output" -gt "$critical"  -a  "$output" -le "$warning" ];then

                                        echo "WARNING: total number of rules is $output";
                                        exit 1;

                                else

                                        echo "OK: total number of rules is $output";
                                        exit 0;

                                fi
                        fi
                else

                        echo "$usage"
                        exit 3;

                fi
        else

                echo "$usage"
                exit 3;

        fi
else

        echo "$usage"
        exit 3;

fi

Il suddetto codice è abbastanza esplicativo: dopo aver verificato la presenza di tutti i parametri richiesti e la loro consistenza (ovvero la soglia di warning deve essere strettamente maggiore di quella di critical), viene effettuato il conteggio delle regole arptables attive sul frontend monitorato. Il comando principale è il seguente:

sudo arptables -L | grep -v Chain | grep -v target | wc -l

Da notare che è presente la direttiva sudo poichè l’applicativo arptables richiede i privilegi di root per essere eseguito. Rendiamo il suddetto codice eseguibile:

[root@NMS ~]# chmod +x check_arptables

e copiamolo nella directory /usr/lib64/nagios/plugins del frontend:

[root@NMS ~]# scp check_arptables root@frontend.dominio.com:/usr/lib64/nagios/plugins

Ora è possibile, all’interno della configurazione di Nagios, definire il comando da lanciare per monitorare arptables sul frontend (all’interno del file /etc/nagios/commands.cfg):

# 'check_remote_arptables' command definition
define command{
        command_name    check_remote_arptables
        command_line    $USER1$/check_by_ssh -H $HOSTADDRESS$ -C "/usr/lib64/nagios/plugins/check_arptables $ARG1$ $ARG2$ $ARG3$"
        }

Tale comando non fa altro che connettersi al frontend via SSH (senza password, mediante un semplice scambio di chiavi RSA) e lanciare l’eseguibile precedentemente creato.

Nella configurazione di Nagios relativa allo specifico frontend, invece, occorre creare un servizio simile al seguente:

define service{
        use                             local-service         ; Name of service template to use
        host_name                       frontend.dominio.com
        service_description             Arptables Rules Status
        check_command                   check_remote_arptables!localhost!3!2
        notifications_enabled           0
        }

Configurazione del frontend

Sul frontend è sufficiente editare il file /etc/sudoers per consentire all’utente nagios di lanciare il comando arptables senza sessione TTY e senza richiesta di inserimento della password. Nella fattispecie, nel primo caso è sufficiente commentare la direttiva:

#Defaults requiretty

mentre nel secondo caso occorre inserire la seguente stringa:

nagios  ALL=(root)      NOPASSWD: /sbin/arptables

A configurazione del frontend terminata possiamo lanciare sull’NMS il comando:

[root@NMS ~]# service nagios reload

ed abbiamo finito.

Ora arptables è correttamente monitorato.

Alla prossima.

check_arptables: script Nagios per verificare lo stato di arptables_jfultima modifica: 2014-12-17T12:06:37+01:00da nazarenolatella
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento