PPP (Point to Point Protocol)

Come il Frame Relay, anche il PPP è un protocollo di livello 2 ISO/OSI (Datalink) ampiamente utilizzato nell’ambito delle WAN (Wide Area Network). E’ inoltre compatibile con diversi protocolli di livello 3, quali IP, IPX ed Appletalk, caratteristica che ne ha certamente favorito l’ampia diffusione.

Occorre notare che il PPP può essere suddiviso in due sottoprotocolli:

– LCP (Link Control Protocol), che svolge operazioni di callback (in cui è il server, dopo aver autenticato il client, ad inviare la richiesta di connessione) e di multilink (identificando ciascun collegamento punto-punto attraverso dei magic number);

ppp callback.jpg

 

– NCP (Network Control Protocol), il cui compito è quello di gestire al meglio le interazioni tra livello 2 e livello 3. In particolare, il protocollo IPCP (IP Control Protocol), usato nell’ambito della negoziazione dell’IP con L’ISP, fa parte del sottoprotocollo in questione.

Più in generale, il protocollo PPP supporta i seguenti servizi:

– autenticazione;

– multilink;

– callback;

– compressione;

– rilevalmento degli errori.

Per ciò che concerne l’autenticazione, essa si basa sull’uso dei protocolli PAP (Password Authentication Protocol) o CHAP (Challange Handshake Autentication Protocol). Nel primo caso la password viene inviata in chiaro, mentre nel secondo caso la parola chiave risulta cifrata mediante l’algoritmo MD5, il quale ne calcola il digest. Inoltre, il CHAP prima di portare a termine l’autenticazione esegue un three-way handshake.

Affinchè due router riescano a stabilire un link PPP, è necessario che le password usate da entrambi coincidano, mentre lo username specificato deve essere quello appartenente al router con il quale si vuole creare il collegamento.

Il rilevamento degli errori, invece, viene messo in atto mediante il campo FCS (Frame Check Sequence) del frame, il cui compito è quello di identificare l’eventuale presenza di errori di trasmissione. Nel caso in cui il tasso di errore risulti essere eccessivo, il link viene interrotto ed eventualmente ricreato in seguito.

A grandi linee, le principali fasi di una connessione PPP sono le seguenti:

1) creazione del link;

2) autenticazione;

3) configurazione del protocollo di rete;

4) terminazione della connessione.

Vediamo adesso come abilitare il PPP sui dispositivi Cisco:

Router(config-if)# encapsulation ppp

Router(config-if)# ppp authentication pap (o chap)

Router(config-if)# ppp multilink

Per configurare username e password per PAP o CHAP occorre digitare:

Router(config)# username <user> password <pass>

Infine, ecco alcuni comandi di diagnostica:

Router# sh int serial

Router# debug ppp

(il secondo con parametri opzionali authentication, negotiation, packet, error, chap)

Nei prossimi post esamineremo la logica che regola il funzionamento di alcuni protocolli di routing, quali RIP, EIGRP ed OSPF. A presto.

PPP (Point to Point Protocol)ultima modifica: 2009-08-28T10:02:27+02:00da nazarenolatella
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento