Cisco Aironet Recovery Mode

Premesso che avere a che fare con gli AP Aironet di casa Cisco non è uno scherzo, questa guida ha come scopo quello di consentire un’installazione della IOS nel caso in cui l’immagine di default presente nella flash sia corrotta oppure sia stata cancellata per sbaglio.

Una volta conclusa la fase di bootstrap del nostro AP, poichè non ha a disposizione una IOS “commestibile”, esso entrerà automaticamente in recovery mode, il cui prompt è il seguente:

ap:

Per prima cosa dobbiamo definire indirizzo IP e subnet mask da assegnalre all’access point, poichè l’IOS dovra essere caricata su di esso mediante server TFTP. Possiamo settare l’IP e la mask attraverso i comandi:

ap: set IP_ADDR <indirizzo IP>

ap: set NETMASK <mask>

Adesso abilitiamo l’access point alla ricezione dei dati mediante TFTP:

ap: tftp_init

Lanciamo una sessione TFTP per scaricare la IOS (in formato *.tar) direttamente sulla flash dell'AIRONET:

ap: tar -xtract tftp://192.168.1.2/images/c350-k9w7-tar.122-13.JA1 flash:

In realtà, tale comando consente anche l’estrazione della IOS man mano che viene scaricata dal server TFTP.

Diciamo all’AP quale immagine deve utilizzare durante la sequenza di boot:

ap: set BOOT flash:/c350-k9w7-mx.122-13.JA1/c350-k9w7-mx.122-13.JA1

Controlliamo che tutti i parametri fin’ora definiti siano stati carpiti correttamente dall’access point:

ap: set

il cui output dovrebbe essere simile al seguente:

 BOOT=flash:/c350-k9w7-mx.122-13.JA1/c350-k9w7-mx.122-13.JA1
 IP_ADDR=192.168.1.2
 NETMASK=255.255.255.0

Infine, lanciamo il comando:

ap: boot

Dopo aver avviato l’IOS appena installata, diciamo all’AP quale immagine deve utilizzare digitando:

ap(config)# boot system flash:<immagine ios>

Facciamo un copy run start per salvare le nuove impostazioni ed abbiamo finito.

A presto.

Cisco Aironet Recovery Modeultima modifica: 2010-12-03T09:46:59+01:00da nazarenolatella
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento