SSL e Diffie-Helman

Il protocollo SSL (Secure Socket Layer) prevede l’uso di alcuni algoritmi di cifratura nell’ambito dell’handshake. Uno di questi è il Diffie-Helman, che può essere adoperato in 3 varianti:

1) Anonymous Diffie-Helman (A_DH): il numero primo p e la radice primitiva a ad esso associata vengono inviati senza autentica. In realtà questa è la modalità di funzionamento “standard” del Diffie-Helman;

2) Fixed Diffie-Helman (F_DH): p ed a del server https vengono firmati mediante un certificato X.509 trusted. La chiave segreta è statica, ovvero è la medesima per ogni sessione.

3) Ephemeral Diffie-Helman (E_DH): viene generata una secret key (relativa al protocollo DH) temporanea (one-time o ephimeral), ovvero valida per una sola sessone, firmata mediante la propria chiave segreta RSA (o DSS). La controparte ne verificherà l’autenticità attraverso la chiave pubblica del mittente. Anche in questo caso si possono utilizzare dei certificati X.509 contenenti i paramentri a e p per semplificare le operazioni di autentica dei due peer.

Fine del post, alla prossima.

SSL e Diffie-Helmanultima modifica: 2012-02-23T12:24:32+00:00da nazarenolatella
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento